Chi Siamo

Associazione Musicale Sergio Gaggia

L' "Associazione Musicale Sergio Gaggia" è nata a Cividale nel 2002, ed è intitolata all'ingegnere e musicista cividalese Sergio Gaggia.

Il suo direttivo vede la presenza di autorevoli nomi della vita culturale cividalese e regionale, come il Dott. Luigi de Puppi, la Dott. Elisa Sinosig, la Dott.Teresa Perusini, la Signora Adele Gaggia, l'Ing. Gianguido de Carvalho e il Dott. Sebastiano Parmegiani. Presidente è il M° Andrea Rucli.

L'ideazione di eventi singoli e di stagioni musicali ha avuto subito uno spazio considerevole nell’attività dell’Associazione. L'importanza e la novità di alcuni progetti le hanno fatto guadagnare nel 2008 il prestigioso riconoscimento di Associazione di Interesse Regionale previsto dalla regione Friuli Venezia Giulia, riconfermato anche nel 2013, anno in il numero di questi enti è stato notevolmente ridimensionato. E' l'unica Associazione del FVG ad essere stata invitata per due volte ai Concerti del Quirinale, presso la Cappella del Quirinale di Roma.

Innumerevoli sono state le iniziative sviluppate in questi anni assieme ad enti locali, scuole e associazioni in Italia e all’estero, spesso con la progettazione specifica di programmi tematici di musica da camera, con ospiti artisti di levatura internazionale, quali Patrik Gallois, Michel Lethiec, Priya Michell, Nieck De Groot, Danel Rowland, David Cohen, Zoran Markovic, Kostantin Bogino, Vladimir Mendelssohn, Pavel Vernikov, Catherine Dubosc, Michael Flaksman, i quartetti d’archi Tartini, Voces, Enesco e Mojzes, Emilia Fadini, i quintetti a fiato Slowind, del Orchestra Sinfonica di Montecarlo e dell’Orchestra di Musica da Camera di Padova e del Veneto ecc. L'Associazione Gaggia è partner di progetti internazionali con alcune delle maggiori istituzioni finlandesi, come la Società del Kalevala, il Festival di Kuhmo, l'ERI Dance Theatre.


Importanti Iniziative

  • La riscoperta nel 2006 della compositrice, pianista ed etnomusicologa russa, ma veneziana d'adozione, Ella Adaïewsky, figura sino allora totalmente misconosciuta, grande donna che non finisce di stupire, per il livello delle sue composizioni e il suo imponente lavoro di musicologa, per i suoi contatti personali e epistolari e per la straordinarietà della sua vita. Il processo di scoperta di nuove fonti e di rivalutazione della musicista è tutt'oggi in pieno sviluppo. Sono stati pubblicati 2 volumi con gli atti dei congressi 2006/7/8, un CD per la Dynamic e la Sonata Greca per clarinetto e pianoforte per la OKM di Pietroburgo. Fondamentale per la storia della etnomusicologia mondiale è il suo grande manoscritto ritrovato nel 2010, stampato nel 2012 su iniziativa editoriale della Gaggia per i tipi della LIM, dal titolo Un voyage a Resia. Alcune composizioni dell'Adaiewsky sono state il cuore del Concerto al Quirinale presentato nel 2013 dalla Gaggia, con diretta per la terza rete radiofonica RAI.

  • La ricostruzione, sempre nel 2006, dello spartito musicale e testo della Pantomima kv446 di Wolfgang Amadeus Mozart, composizione che è giunta a noi incompleta, unicamente con la parte del primo violino e mancante invece delle altre 4 parti degli strumenti previsti dal suo organico, andate purtroppo smarrite. In svariati adattamenti, il principale dei quali in simbiosi con una commedia dell'arte appositamente scritta da Quirino Principe,  è stata ospite con il titolo “La Pantomima rinata”, di importantissimi festival in Italia e all'estero, tra l'altro anche dei Concerti del Quirinale di Roma con diretta per la terza rete di Radio RAI.

  • Unendosi alla grande tradizione vinicola in Friuli, viene ideato un nuovo format chiamato ENOarmonie, che unisce degustazione, parole e musica; giunto ormai alla nona edizione con uno straordinario successo.

  • L'unica manifestazione in Friuli che ha ricordato nel 2008 il centenario della nascita di Olivier Messiaen, con un seguitissimo convegno nel pomeriggio ed un concerto serale. Presenti relatori e musicisti dalla Germania e dalla Francia.

  • Congresso ed concerto sulla figura del Conte Antonio Freschi (maggio 2009, Cordovado) ottimo violinista allievo di Bazzini vissuto a scavalco tra il XIX e XX secolo, tra l'altro compositore di virtuosistiche pagine da salotto per violino e pianoforte. Anche per questa figura si tratta di un recupero da un oblio totale per cui è stato pubblicato un notevole libro degli atti, con CD annesso.

  • Nell'ottobre 2010 ha celebrato il decennale dalla scomparsa di Sergio Gaggia con un recital per clavicembalo di Trevor Pinnock, che il celebre artista inglese ha offerto in memoria del suo indimenticabile amico Sergio.

  • Il progetto Finlandia in collaborazione con l’associazione culturale vicino/lontano di Udine e Fuorirotta, dal 30 ottobre 2010 al 6 febbraio 2011.

  • Il convegno nel maggio 2011 per il centenario del Kalevalaseura, Società del Kalevala di Helsinki, i cui membri concepirono attorno al poema epico la necessità stessa di uno stato finlandese.

  • Una settimana a Cividale nel novembre 2011, tra concerti e masterclass, assieme a Ivry Gitlis, mitica figura del violinismo mondiale. Le testimonianze presenti su youtube hanno a novembre 2014 totalizzato complessivamente più di 69.000 visite.

  • La realizzazione (2013, 2014)  su incarico del Kalevalaseura di due nuove composizioni cameristiche, commissionate a due noti musicisti italiani Silvia Colasanti e Davide Pitis.

  • La realizzazione di un composito Festival nel 2014 attorno alla figura di uomo di pace e musicista di Pau Casals. Grazie anche a questo progetto la città di Cividale di Friuli ha vinto il bando realizzato dalla regione FVG per il primo anno del centenario dalla prima guerra mondiale.